Red Dead Redemption 2: alla scoperta del nuovo western di Rockstar Games

Dopo svariate settimane di attesa e silenzio da parte dello sviluppatore, Rockstar Games è finalmente tornata a far parlare di sé pubblicando un nuovo trailer a dir poco intrigante di Red Dead Redemption 2, l’attesissimo sequel della celebre saga western.

Nonostante l’uscita prevista sia ancora molto lontana – il gioco è atteso a ottobre su PlayStation 4 e Xbox One – gli sviluppatori hanno deciso di condividere con la stampa tutta una serie di informazioni circa la trama, il mondo di gioco e alcuni intriganti aspetti del gameplay.

Red Dead Redemption 2

OPEN WORLD DI NUOVA GENERAZIONE

Alla luce delle conquiste raggiunte con Grand Theft Auto V in termini di sviluppo di un mondo di gioco enorme, realistico e variegato, il team si è impegnato per mettere in piedi un’esperienza di gioco che ridefinisca il concetto di mondo aperto e di narrazione, facendo immedesimare il giocatore nel ruolo di un noto fuorilegge che vive all’interno di una banda con le proprie dinamiche interne, inserita all’interno di un contesto credibile e un mondo di gioco pulsante. Per creare un gioco di questo calibro – e anche il relativo massiccio comparto multiplayer – lo sviluppatore ha reclutato e messo al lavoro un gran numero di uomini e donne provenienti da tanti studi sparsi per il Paese.

Inoltre, dal momento che si tratta della prima esperienza sviluppata interamente per le due piattaforme di nuova generazione, gli sviluppatori hanno spiegato come il gioco potrà sfruttare dettagli grafici, animazioni e un livello dell’intelligenza artificiale finora irrealizzabili. Ciò si traduce in tutta una serie di particolarità che renderanno unica l’esperienza finale dell’utente: dalle armi al sistema metereologico, dall’agilità alla personalità di ogni razza di cavallo, passando per un’ampia varietà di caratteri di ogni personaggio che incontrerete lungo il cammino.

Un mondo aperto significa libertà d’azione per questo gli sviluppatori hanno lavorato duramente per dare ai giocatori sempre più opportunità e possibilità di interagire con i personaggi, gli animali e – più in generale – con tutto l’ambiente circostante. Come esempio di un lavoro così accurato basti pensare che gli utenti potranno parlare o essere interpellati da praticamente tutte le persone presenti nel mondo di gioco e le interazioni non saranno mai statiche bensì varieranno tra un personaggio e l’altro oppure in base al contesto. Il giocatore si sentirà libero di scegliere e di creare il suo destino: ad esempio, potrete chiedere a un carro di rallentare per farvi dare uno strappo o per distrarlo e derubarlo, oppure intimidire i testimoni di un crimine o ancora estorcere loro del denaro senza necessariamente ricorrere alla violenza.

IL MIO NOME È ARTHUR MORGAN

Siamo nell’America del 1899 e gli sceriffi federali sono quasi riusciti ad arginare il problema delle bande di fuorilegge, quando una grande rapina nella città di Blackwater finisce male e gli uomini di legge dichiarano definitivamente guerra ad Arthur Morgan e la sua gang in fuga. Il giocatore impersonerà questo personaggio a dir poco curioso, uno dei membri più importanti della gang, cresciuto con essa fin da giovane, tanto da considerarla la sua famiglia.

Arthur non conosce altro, la vita da fuorilegge è tutto quello che ha e per questo fa di tutto per proteggere e difendere i suoi compari. Rispetto al passato e alle gesta di Marston nel precedente capitolo, in questo episodio spetterà soltanto al giocatore decidere quali attività compiere ogni giorno e quanto onorabile saranno la vita e le scelte del protagonista. In virtù di questo, le possibilità nel gioco varieranno in base alle decisioni che l’utente prenderà: diversi livelli di onore porteranno a differenti conseguenze e opportunità.

Red Dead Redemption 2

Come detto, la vita per la gang è dura e, guidati dal carismatico leader Dutch van der Linde, il gruppo di fuorilegge girovaga per le città alla ricerca di un posto in cui vivere liberi e fuori dalla morsa della legge. Similmente a quanto fatto con GTA V e i suoi tre indimenticabili protagonisti, in Red Dead Redemption 2 il team Rockstar ha deciso di lavorare con cura alla caratterizzazione di tutti i membri della gang e delineare in maniera meticolosa i rapporti intrecciati tra di loro e con il protagonista.

La gang sarà composta da Dutch van der Linde, Bill Williamson, Javier Escuella, Micah Bell, Sadie Adler, Charles Smith, lo stesso Arthur Morgan e una vecchia conoscenza dei fan di Red Dead: John Marston.  L’interazione tra il giocatore e gli altri componenti della banda sarà fondamentale e porterà l’utente a scoprire un sacco di nuove missioni e opportunità da cogliere al volo. Per esempio, potrete chiedere agli altri membri di accompagnarvi per fare un colpo o più semplicemente per andare a caccia o a pesca. La gang necessita di soldi, cibo e non solo per cui, sebbene non sia obbligatorio provvedere continuamente al sostentamento degli altri, il giocatore sarà ben ricompensato quando si adopererà portando cibo, soldi o provviste di ogni tipo.

L’accampamento svolgerà il rulo di hub per le missioni, per le attività in cooperativa o per socializzare con gli altri membri ma, in ogni momento, il giocatore potrà scegliere di partire per esplorare liberamente il mondo di gioco. Restare sempre nello stesso punto poi, non è certo sicuro per dei fuorilegge pertanto, in base agli eventi della storia, l’accampamento si sposterà spesso e volentieri da una zona ritenuta sicura all’altra.

Infine, un ruolo fondamentale in termini di gameplay in RDR2 è svolto dai cavalli: oltre al chiaro ruolo di trasporto, questi animali saranno intesi nel gioco anche come dei veri e propri compagni del protagonista. A differenti razze corrispondono diverse personalità e reazioni allo stress, alla paura o anche proprio al terreno come nel caso di fiumi o torrenti. Più tempo Arthur passerà con lo stesso animale e più facile sarà per lui calmarlo o gestirlo nelle situazioni più concitate. Gli sviluppatori hanno spiegato di aver lavorato duramente in questo senso e hanno promesso un livello di fluidità e precisione nei controlli delle animazioni a galoppo unico e senza precedenti.

Insomma tante belle novità che potremo sicuramente toccare con mano il 26 ottobre quando Red Dead Redemption 2 uscirà su PS4 e Xbox One. Restate con noi per tutte le novità sul gioco!