Lemnis Gate

Lemnis Gate provato in anteprima all’E3 2019

Unire uno sparatutto e uno strategico a turni? È possibile nel nuovo titolo di Ratloop Games!

L’E3 non è solo un’occasione dove le grandi case presentano il frutto del duro lavoro, tra trailer mozzafiato e colpi di scena, ma è anche il momento per gli sviluppatori indie di brillare e cercare di conquistare il pubblico con idee rivoluzionarie o comunque fuori dal comune. Durante l’ultimo giorno della fiera losangelina, abbiamo trascorso qualche ora nell’area IndieCade, zona dedicata ai titoli indipendenti del panorama mondiale, per dare un’occhiata alle ultime novità provenienti dal mercato indipendente.

Ed è qui che abbiamo trovato i ragazzi di Ratloop Games, già autori di Vroom Kaboom, i quali ci hanno mostrato con fervore il loro ultimo progetto. Scopriamo insieme in cosa consiste il folle Lemnis Gate.

Lemnis Gate
Sparare nel vuoto non è mai stato così utile.

OUTSTANDING MOVE

Partiamo dalle basi: Lemnis Gate è uno sparatutto in prima persona con meccaniche da strategico a turni. Ovviamente la prima sensazione è l’incredulità e la sorpresa nel sapere come questi due generi possano convivere sotto lo stesso tetto, ma a quanto pare si tratta di una possibilità che funziona e nella nostra prova con mano ogni dubbio è stato prontamente risolto. Su invito degli sviluppatori, abbiamo tentato di sfidarli al loro stesso gioco e nonostante il team partisse chiaramente avvantaggiato, c’è stato un sostanziale pareggio con una partita vinta a testa.

Tutti conosciamo le meccaniche dei due generi, ma come possono amalgamarsi in un gioco solo? Innanzitutto il primo giocatore inizia il proprio turno di venti secondi, dove può decidere di operare come vuole, se seguire l’obiettivo oppure cercare di anticipare le mosse dell’avversario. Il secondo giocatore potrà studiare le mosse del rivale e poi far partire il proprio turno. In questa fase, il primo potrà effettuare le stesse manovre e così via fino alla fine dei turni. Chiunque dovesse riuscire a prevedere le mosse del rivale e a completare l’obiettivo otterrà la vittoria.

Lemnis Gate
Scegli il percorso con cautela. Un proiettile potrebbe arrivare dal nulla.

CHI COMINCIA?

Lemnis Gate si presenta quindi come un gioco in cui la furbizia e capacità di prevedere le mosse avversarie diventano il punto focale per sbaragliare gli avversari. Non a caso nella nostra prima partita contro gli sviluppatori, questi ultimi sparavano al vento quasi casualmente, ma che col senno di poi si sono rivelati micidiali in quanto intralciavano il nostro cammino successivo. Tuttavia il rivoluzionario titolo di Ratloop Games è lontano dall’essere perfetto e imparziale.

Se è vero che chi gioca il primo turno a Tris ha decisamente più possibilità di vittoria, allo stesso modo giocare come secondo giocatore risulterà più facile in quanto si avrà sempre l’ultimo turno per sistemare i danni provocati dal primo giocatore e arrivare così quantomeno al pareggio. Questo problema si è notato maggiormente nella modalità Difendi l’Obiettivo, dove il secondo giocatore era il difensore e aveva modo di prevenire che l’attaccante raggiungesse i due punti strategici. Gli sviluppatori, una volta notificato questo problema, hanno subito affermato che si metteranno al lavoro per bilanciare le due parti in modo da garantire una difficoltà equa nell’affrontare gli avversari.

Una volta sistemato questo problema, il titolo di Ratloop Games avrà sicuramente dalla sua un gameplay interessante da provare e giocare in compagnia. Non è da escludere in futuro che il gioco possa ritagliarsi uno spazio nella scena competitiva mondiale. Lemnis Gate, in sviluppo per PC, PS4 e Xbox One, non ha ancora un periodo di lancio ufficiale, anche se ciò che abbiamo visto ci fa ben sperare di vederlo nelle nostre librerie per il prossimo anno. Mentre attendiamo nuove dettagli in merito allo sparatutto, vi lasciamo in compagnia con alcune immagini mostrate dagli sviluppatori durante l’E3 2019.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed