In occasione dei Giochi Olimpici 2016, inaugurati in Brasile due giorni fa e previsti fino al 21 agosto, Blizzard Entertainment ha presentato il primo evento speciale di Overwatch, i Giochi Estivi 2016. Si tratta di un evento a tempo limitato, modalità ben conosciuta agli appassionati dei titoli del team californiano, lanciato il 3 agosto e disponibile fino al 22 agosto, durante il quale i 15 milioni di giocatori di Overwatch potranno assaporare lo spirito delle Olimpiadi.

Tutti i forzieri ottenuti/acquistati in questo periodo, infatti, contengono al loro interno almeno un oggetto (voci, spray, emote, pose vittoriose, etc.) legato alla collezione Giochi Estivi 2016. Ma cosa contiene, esattamente, questa collezione? Sostanzialmente, sfruttando la diversa nazionalità degli eroi e la loro diversa fisionomia, alcuni di loro sono stati scelti da Blizzard per partecipare a delle discipline: troveremo, quindi, la skin olimpionica di Tracer per partecipare alla corsa a ostacoli, oppure quella di Zarya per il sollevamento pesi. Potremo anche trovare diverse immagini dell’utente, raffiguranti le bandiere delle nazioni associate agli eroi che partecipano ai Giochi, oppure gli eroi stessi impegnati nella loro disciplina. Vedi, ad esempio, Reaper sulla bicicletta, Roadhog mentre si butta in piscina, Bastion impegnato nella boxe e via di questo passo.

GOAL!

Bisogna precisare che gli oltre 100 oggetti collezionabili saranno particolarmente difficili da ottenere: vuoi per il fatto che è molto semplice trovare dei doppioni, vuoi perché considerando una media di due oggetti a forziere, nella migliore delle ipotesi, sono necessari almeno 50 box (ipotesi più teorica che pratica, visto che è comunque all’ordine del giorno trovare dei doppioni).

Altra novità di questi Giochi Estivi è la modalità Rissa, denominata per l’occasione Lucioball. In una mappa dedicata, ovvero un futuristico campo di calcio, sei Lucio (si gioca, infatti, 3 vs 3) possono sfidarsi a un’intensissima partita di calcio della durata complessiva di quattro minuti. Scopo del match, ovviamente, è quello di realizzare almeno un goal in più rispetto alla squadra avversaria e per farlo avremo a disposizione un personaggio leggermente diverso dal solito: l’attacco primario è stato infatti sostituito da un pugno, grazie al quale il nostro eroe brasiliano può “calciare” la palla, mentre la sua Ultra permette ora di attirare a sé la sfera, indipendentemente da dove essa si trovi (nessuna modifica al fuoco secondario, per ovvi motivi).

Mentre due giocatori cercheranno di segnare, un terzo rivestirà il ruolo del portiere: grazie a delle pedane sparse sul campo da gioco, una delle quali proprio davanti alla porta, i giocatori possono infatti effettuare dei salti eccezionali, utili soprattutto per parare i tiri alti o per intercettare i lanci lunghi. Le partite così disputate sono molto divertenti, tant’è che molti giocatori, sul forum Blizzard, chiedono che questa modalità non venga tolta a conclusione dei Giochi Estivi. Purtroppo è necessario qualche match iniziale per prendere la mano con il nuovo sistema di controllo, soprattutto per interagire correttamente con la sfera (nonostante sia di dimensione considerevole). Sia durante i dribbling che durante l’esplosione sonora, infatti, spesso succedono cose alquanto bizzarre, con la palla che schizza letteralmente via…

Un altro bug, che attualmente affligge la modalità Lucioball, è che premendo ripetutamente il tasto H al momento del caricamento, il sistema andrà ad assegnare al giocatore non Lucio, ma un altro eroe, scelto completamente a caso dal roster di Overwtach. Se una Mercy, sul campo di calcio, può essere però completamente inutile, pensate a personaggi come Bastion o D.VA. Al momento in cui scriviamo, Blizzard non ha ancora risolto il bug e non è dato sapere se i giocatori che hanno abusato di questo exploit verranno eventualmente bannati.

Come in qualsiasi altra Rissa, è possibile ottenere esperienza e medaglie, ma i punti ottenuti sono davvero irrisori… in questa modalità, dopotutto, si gioca più per il divertimento che per altro!