Ci siamo lasciati appena qualche mese fa con tanto entusiasmo di fronte al seguito di Yo-Kai Watch, arrivato sugli scaffali dei negozi nella duplice versione Spiritossi/Polpanime, eppure in casa Level-5 hanno già ultimato questa terza edizione, chiamata Yo-Kai Watch 2: Psicospettri, che si affianca alle due precedenti con l’aggiunta di qualche novità.

Similmente, infatti, a quanto accade ormai regolarmente per Pokémon, dove a distanza di circa un anno dai due capitoli della serie regolare si aggiunge una versione riveduta e corretta (è successo fin dall’epoca di Rosso e Blu con Pokémon Giallo e la tradizione è continuata fino a tempi recenti), anche per Yo-Kai Watch è arrivata una edizione che parte dalle precedenti, ampliandole con nuove missioni, mappe e mostriciattoli da scovare.

I MOSTRUOSI AMICI DI SEMPRE

Trama, stile di gioco e aspetto grafico rimangono identici alle versioni già viste ad aprile e di cui vi consigliamo di leggere la nostra recensione originale per una descrizione più approfondita. Per riassumere, vi basti sapere che Yo-Kai Watch, pur rischiando di apparire molto simile a Pokémon, offre a tutti gli effetti un’esperienza diversa, con un maggior peso sull’esplorazione degli ambienti e “con combattimenti decisamente più semplici e meno profondi di quelli di Pokémon: questa è anche la grande differenza tra il titolo di Level 5 e quello di Game Freak, che permetterà a chi non ha intenzione di destreggiarsi tra i complicati scontri tra Pokémon di trovare in Yo-Kai Watch qualcosa di più positivamente semplice e immediato” (ah, quanto è bello autocitarsi!).

Qual è, quindi, il valore aggiunto di questa nuova edizione Psicospettri? “Semplicemente” l’aggiunta di nuove missioni (ben dodici), nuovi Yo-Kai da cercare e acchiappare anche in nuovi territori che si aggiungono ai già enormi ambienti da esplorare delle edizioni precedenti. Tutte queste aggiunte rendono Psicospettri la versione “definitiva” di Yo-Kai Watch 2, che sebbene porti un corposo numero di novità, non ne propone abbastanza affinché possa essere appetibile anche per chi con Spiritossi e Polpanime si è divertito fino a pochi mesi fa.

Forse Nintendo e Level-5 avrebbero potuto ritagliarsi un po’ più di tempo per arricchire ulteriormente il piatto di Psicospettri e rendere questa terza uscita più interessante sia per i nuovi fan della serie, sia per chi ha già passato diverse e piacevoli ore di gioco con Spiritossi e Polpanime. Commercialmente, inoltre, una edizione così ricca a così poca distanza di tempo dalle precedenti rischia di rendere queste ultime del tutto inappetibili per i giocatori, facendoci chiedere quale sia il senso di un lancio così ravvicinato. Ma vedremo se Nintendo si sarà dimostrata sagace e furba come al solito.

Yo-Kai Watch 2: Psicospettri
Yo-Kai Watch 2: Psicospettri
GIUDIZIO
Lascia un po’ perplessi l’arrivo di una nuova edizione di Yo-Kai Watch 2 a soli sei mesi dalle precedenti. Certo le novità sono tante e interessanti (nuove missioni, nuovi Yo-Kai e nuove ambientazioni da esplorare), ma nulla che non fosse distribuibile tramite DLC e quindi disponibile anche per chi avesse già acquistato i precedenti Polpanime e Spiritossi. A parte la bizzarra scelta cronologica di Nintendo e Level-5, Psicospettri è certamente la versione "definitiva" di Yo-Kai Watch 2: se non avete una delle due uscite precedenti e siete fan della serie o interessati ad approcciarvi a essa per la prima volta, questa è decisamente l’occasione giusta!
GRAFICA8.5
SONORO8
LONGEVITÀ8.3
GAMEPLAY8.7
PRO
Nuove aree da esplorare
Nuovi Yo-Kai e nuove missioni
CONTRO
È praticamente identico alle edizioni precedenti...
...uscite solo sei mesi fa!
8
ACQUISTALO SU AMAZON!