Destiny 2, ecco come cambierà il gioco nel 2018: il programma degli aggiornamenti fino all’autunno

Nelle scorse ore, Bungie ha finalmente delineato il piano di aggiornamenti con cui intende modificare in modo netto l’ecosistema di Destiny 2, andando ad abbracciare i suggerimenti della community per rendere il gioco nuovamente coinvolgente e intrigante.

In un post sul sito ufficiale del gioco, il game director Christopher Barrett ha illustrato quelli che saranno gli elementi principali in arrivo tramite una serie di aggiornamenti che, da fine gennaio fino all’autunno, andranno a cambiare il funzionamento delle attività PvP e PvE di Destiny 2. Scopriamo cos’è che cambierà nei prossimi mesi.

In primis, l’azienda ha voluto specificare come saranno distribuiti i contenuti e gli eventi del gioco tramite DLC, Stagioni ed Everversum:

Destiny 2

Le espansioni, ovvero i DLC di dimensioni ridotte come La Maledizione di Osiride e contenuti aggiuntivi più corposi chiamati internamente Comet (sulla falsariga de Il Re dei CorrottiI Signori del Ferro), sono quei pacchetti da acquistare separatamente. Ogni espansione conterrà:

  • Nuova campagna e assalti
  • Nuova destinazione
  • Nuove ricompense di destinazione
  • Nuovo covo dell’Incursione
  • Nuove mappe del Crogiolo
  • Nuovo armamento esotico e leggendario

Le Stagioni, invece, sono un mix di attività, eventi speciali e nuove ricompense che saranno accessibili a tutti gli utenti, a prescindere che questi decidano di acquistare o meno le nuove espansioni. Attualmente, Destiny 2 sta vivendo la sua seconda Stagione, e ogni Stagione includerà i seguenti elementi:

  • Stendardo di Ferro
  • Contese di Fazione
  • Ricompense di Reputazione Stagionali
  • Playlist end-game (ad esempio, Assalti Eroici dell’Avanguardia)
  • Eventi Stagionali (Aurora, Giorni Scarlatti, SRL, Festa delle Anime Perdute)
  • Nuove funzionalità e aggiornamenti al sandbox

Infine, il famigerato Everversum: il servizio di microtransazioni interno permette di acquistare oggetti con cui personalizzare l’aspetto del personaggio in cambio di denaro reale. Questo servizio sarà ridimensionato rispetto al funzionamento attuale, ma contrariamente alle aspettative dei fan non smetterà di esistere. Qui saranno inclusi i seguenti elementi:

  • Oggetti per la personalizzazione (shader, astronavi, astori, armature)
  • Doni
  • Emote (esotici, leggendari, rari)

Con i cambiamenti al sandbox che saranno applicati nel mese di gennaio, le ricompense stagionali del Crogiolo, degli assalti e delle Prove dei Nove saranno disponibili a tutti gli utenti, Contese di Fazione e Stendardo di Ferro inclusi. Questi due eventi torneranno a gennaio: il primo già dalla prossima settimana, il secondo a fine mese.

Come cambierà l’Everversum

Barrett ha riconosciuto che allo stato attuale, l’Everversum racchiude la quasi totalità delle ricompense ottenibili nel gioco, che stando alla software house non rappresenta lo scopo iniziale su cui è stato fondato il progetto. Non credo particolarmente a questa dichiarazione, soprattutto alla luce delle indiscrezioni sul travagliato sviluppo del sequel e del possibile reboot a inizio 2016, che spinse Bungie a rivedere la cadenza di pubblicazione dei contenuti aggiuntivi lasciando che fossero le microtransazioni a permettere alla software house di “campare” e rispettare la serie di obiettivi di vendita imposti da Activision.

Saranno tre i cambiamenti più importanti che Bungie apporterà per bilanciare l’esperienza di gioco:

  • Le attività PvP e PvE premieranno i giocatori con oggetti dell’Everversum, piuttosto che con Engrammi Luminosi. Spettri, Astori e Astronavi saranno dunque aggiunti al loot pool di Assalti, Crogiolo e le Pietre Miliari settimanali.
  • Engrammi Luminosi e Pacchetti di ricompense degli eventi speciali saranno ottenibili gratuitamente in gioco tramite apposite playlist, senza apparenti softcap o limitazioni artificiali, premiando dunque coloro che decideranno di dedicare più tempo al gioco, ma permettendo a coloro che tempo non ne hanno di poter acquistare i pacchetti tramite microtransazioni.
  • L’Everversum permetterà di acquistare direttamente gli oggetti che più vi interessano, con un rilevante cambiamento nel funzionamento degli Engrammi Luminosi, che permetteranno di ottenere con maggiore frequenza gli oggetti desiderati.

Tutti questi cambiamenti saranno disponibili già a partire dai Giorni Scarlatti, evento di San Valentino il cui debutto è previsto per il 13 febbraio. Altre migliorie saranno implementate con l’inizio della Stagione 3 durante la primavera.

Ecco come potrete ottenere oggetti dell’Everversum gratuitamente:

  • La Pietra Miliare dell’Assalto Cala la Notte Settimanale vi premierà con un emote leggendario.
  • Quella dell’incursione Il Leviatano e il Covo dell’incursione Divora-mondi premierà con un decoro per le armi esotiche.
  • Quella dei Giorni Scarlatti donerà un astore esotico.
  • Ogni volta che salirete di livello, otterrete due engrammi: un Engramma Scarlatto e uno Luminoso, per tutta la durata dell’evento speciale. Al termine, sarete ricompensati con un solo engramma (Luminoso).
  • Gli Engrammi Scarlatti vi premieranno con nuove ricompense dei Giorni Scarlatti, con una probabilità molto alta di ricevere oggetti che non si possiedono, proprio come gli Engrammi Predestinati (ammesso che la tecnologia dietro questo sistema funzioni).

Tutto ciò porterà a una seconda revisione del sistema di guadagno dei Punti Esperienza, attualmente troppo lento a detta di Bungie. Il primo tentativo dell’azienda è stato pieno di errori e ha reso comunque tedioso l’ottenimento di nuovi engrammi, ma la software house ha in programma un secondo tentativo che possa dare al giocatore più stimoli per il tempo speso nelle attività di Destiny 2.

Bungie punta a rivedere il funzionamento del gioco con tre aggiornamenti principali, che arriveranno dalla fine di gennaio in poi.

Cosa arriverà nell’aggiornamento del 30 gennaio

La prima novità è l’implementazione delle Armature Prodigiose: come nel caso delle armi, anche le armature leggendarie potranno essere trasformate in prodigiose sfruttando due valute in-game come Nuclei Prodigiosi e Frammenti leggendari. Con questo sistema, le armature offriranno una riduzione dei danni mentre si utilizza la super abilità.

Maggiore sarà il numero di armature prodigiose, minore sarà il numero di danni subiti mentre si usa la super abilità. Bungie ha promesso la possibilità di riadattare le statistiche delle Armature Prodigiose, e in tutta franchezza speriamo che l’azienda possa aggiungere qualche elemento più convincente in grado di rendere queste armature effettivamente stimolanti a livello di gameplay.

Destiny 2

Un cambiamento importante sarà quello legato alle armature dell’incursione Il Leviatano e del suo Covo, il Divora-mondi. Queste includeranno delle caratteristiche e perk legate specificatamente all’incursione, dotate di abilità che si riveleranno utili durante i vari scontri. Un ritorno alle armature specializzate del primo Destiny, una mossa ben gradita che potrebbe donare nuovamente profondità e stimoli a rincorrere un determinato drop.

Sarà rivisto il sistema di ricompense che premierà sempre e comunque con un oggetto dell’incursione al termine di ogni scontro più importante (i quattro step che compongono Il Leviatano e i tre che compongono il Covo Divora-mondi).

Il mercante dell’incursione permetterà di acquistare direttamente armi e armature del Leviatano e Divora-mondi in cambio di Frammenti leggendari e Pegni dell’Incursione, mentre sarà possibile ottenere uno Spettro dotato di caratteristiche specifiche per l’incursione, che sarà ottenibile dallo scontro finale con Calus o Argos. Bungie andrà ad aggiungere ulteriori ricompense esclusive per le incursioni nel prossimo futuro.

Cosa arriverà nell’aggiornamento di febbraio

Molte novità di estremo rilievo arriveranno il prossimo mese, in primis un sistema che eliminerà finalmente il famigerato timer dell’Assalto Cala la Notte, a favore di un nuovo sistema di Assalti a punti e una leaderboard con i punteggi massimi.

Gli assalti a punti saranno simili a quelli del primo Destiny, con una serie di cambiamenti non meglio specificati che andranno a enfatizzare l’elemento “competitivo” anche negli assalti. I punteggi massimi infatti saranno ora evidenziati negli emblemi e vi permetteranno di sbloccare nuove ricompense, aspetto che nei prossimi mesi vi darà l’opportunità di “sfidare” i membri del clan e della community per ottenere ulteriori ricompense.

Ci sarà anche un nuovo sistema di Modifiche, che si concentrerà sulla riduzione delle mod ridondanti per far sì che il sistema abbia un maggiore impatto sul Potere del giocatore. Inoltre, Bungie farà in modo di cambiare le modalità di ottenimento di queste mod, cercando di eliminare ogni possibile riferimento al pay-to-win (visto che allo stato attuale, è possibile ottenere mod rare e leggendarie solo dagli engrammi dell’Everversum). Il sistema è previsto per febbraio, ma Bungie tiene a sottolineare che data la complessità delle variazioni, c’è la possibilità che l’update faccia ritardo e debutti entro la primavera.

Ciò che cambierà subito è la Partita veloce del Crogiolo, con l’obiettivo di rendere più frenetico il ritmo (non ai livelli della Competitiva, ovviamente, ma più frizzante di quello attuale) con nuove dinamiche delle munizioni distruttive. Che il sistema precedente (che offriva a tutti i Guardiani la possibilità di raccogliere un pacchetto di munizioni, e non solo a chi le raccoglie per primo) sia ripristinato per sostituire quello attuale?

Altri miglioramenti includono l’introduzione della chat testuale su PC, disponibile solo sulla Torre per dare ai giocatori una sorta di LFG (looking for group) integrato, e un sistema di riduzione dei duplicati esotici che funzioni effettivamente, dal momento che quello attuale è un completo disastro. Non si potrà più ottenere la stessa esotica due volte di seguito. I duplicati non saranno completamente evitati, ma non saranno ottenibili due volte di fila decifrando engrammi esotici/leggendari. Infine, un grande cambiamento per la qualità del gioco nel momento di esplorare gli scenari sarà la possibilità di visualizzare la posizione degli altri membri della squadra direttamente sulla mappa. Grazie, Bungie!

Cosa arriverà nell’aggiornamento primaverile

In primavera, Bungie introdurrà la seconda espansione di Destiny 2 che dovrebbe prendere il nome de La Cripta del Tiranno (o tutt’al più Gli Dei di Marte, stando alle recenti indiscrezioni). Ci saranno però delle funzionalità in arrivo che saranno disponibili per tutti i giocatori con l’avvio della Stagione 3, che riguarderanno in particolare il funzionamento del Crogiolo.

Destiny 2: Partite classificate

Tra queste, le tanto attese Partite classificate. Ci sarà una classifica stagionale con due diverse leaderboard da scalare:

  • Valore: una classifica in cui avanzerete a ogni partita completata e vi premierà facendovi scalare la vetta in base alle vittorie conseguite, ma senza penalizzarvi in caso di sconfitta.
  • Gloria: una vera e propria classifica competitiva che vi farà avanzare in caso di vittoria e retrocedere in caso di sconfitta.

A queste classifiche saranno legate ricompense non ancora illustrate da Bungie, oltre a un grado di “prestigio” che sarà visibile nel proprio emblema e varierà in base allo status (comune, Leggenda, etc.).

Destiny 2: Partite private

Le Partite private del Crogiolo, introdotte sul finire del ciclo vitale del primo Destiny, torneranno in Destiny 2 con questo aggiornamento. Potrete invitare i vostri amici e allenarvi per competere nelle Prove dei Nove, oppure dare vita a veri e propri tornei personalizzati con regole, mappe, limiti di tempo e punteggio, numero di vite che potrete personalizzare insieme alla possibilità di permettere o meno la rianimazione degli alleati.

Una novità molto importante è il ritorno, invocato a gran voce dalla community, delle modalità di gioco 6vs6: ci saranno playlist dedicate nel Crogiolo che ospiteranno 12 giocatori anziché 8, anche se è da vedere come le attuali mappe, evidentemente studiate per un numero ridotto di giocatori, riusciranno a gestire la presenza di altri due giocatori per squadra.

Bungie punta comunque a migliorare la qualità dell’esperienza nel Crogiolo introducendo penalità per quegli utenti che decideranno di abbandonare le partite e cambiamenti di sicurezza per evitare altri casi come l’uso di attacchi DDoS per vincere nelle Prove dei Nove.

Ci sono poi tutta una serie di novità che andranno a cambiare il funzionamento del gioco, come una nuova opera di bilanciamento del sandbox in vista della Stagione 3, e un miglioramento delle armi/armature esotiche così da rendere uniche e divertenti quelle che al momento non sono poi così “invitanti”.

Ritornerà inoltre la Reputazione dei mercanti, che però sarà stagionale e permetterà di sbloccare ricompense uniche a ogni Stagione, ripristinandosi al termine della stessa. Questo cambiamento viaggerà di pari passo a una revisione del funzionamento di eventi periodici come Stendardo di FerroContese di Fazione, con il team di sviluppo che punta a rendere davvero “speciali” queste attività con ricompense e meccaniche esclusive.

Altri cambiamenti includono la famigerata interfaccia multi-emote, che permetterà finalmente di assegnare quattro emote a scelta agli slot da richiamare tramite il D-Pad, e lo spazio nel deposito. Un cambiamento che vedrà l’introduzione di altri 50 slot nel deposito, e una sezione per gli accessori esotici che permetterà di ospitare navi, astori e Spettri. Sfortunatamente, non c’è menzione dei chioschi da cui riscattare armi, armature e oggetti leggendari già sbloccati durante le attività e gli eventi speciali.

Infine, Bungie punta a ridurre il numero di attività ripetitive negli Assalti e nel Crogiolo, evitando di ritrovarsi nella stessa mappa o assalto appena concluso, e di migliorare inoltre l’esperienza negli Assalti Eroici tramite dei modificatori che renderanno più interessanti le attività (proprio come il primo Destiny). Per quanto riguarda la versione PC, sarà aggiunta la chat del clan, che permetterà di restare in contatto con i membri del proprio team a prescindere dalla chat della Torre che sarà introdotta a febbraio.

Come cambierà il gioco entro l’autunno 2018

Bungie è al lavoro su una serie di novità che saranno applicate tra la primavera e l’inizio della Stagione 4, che coinciderà con il lancio della espansione Comet che uscirà presumibilmente a settembre (potenzialmente legata a Savathûn, sorella di Oryx).

Queste migliorie saranno introdotte nei prossimi mesi:

  • Collezioni di oggetti e registri
  • Miglioramenti agli slot delle armi e alle tipologie
  • Ulteriori playlist del Crogiolo (come Rissa)
  • Ricompense migliorate per i clan
  • Esotiche prodigiose
  • Miglioramenti all’armamento di punta
  • Miglioramenti alle Prove dei Nove
  • Shader e smontaggio
  • Il futuro delle partite guidate
  • Matchmaking in solitaria vs in squadra

Avete letto bene: per poter smantellare in massa gli shader dovrete attendere ancora qualche mese, dal momento che il sistema scelto da Bungie pare essere più complesso di quello che immaginavamo. Una nota importante è la volontà di rendere le esotiche ancora più rilevanti con l’applicazione del medesimo sistema Prodigioso di armi e armature leggendarie.

Di sicuro l’elenco di cambiamenti renderà Destiny 2 un prodotto molto più interessante di quanto possa essere in questo momento, ma non siamo ancora sicuri che le novità studiate da Bungie possano essere sufficienti a ridare stimoli e motivazioni agli utenti delusi dalla mancanza di profondità nelle attività di gioco. Ci prenderemo un po’ di tempo per analizzare al meglio le novità e proporre un secondo approfondimento dedicato all’analisi di come il titolo sia “destinato” a cambiare nei prossimi mesi, per cui vi invitiamo a restare sintonizzati facendo sapere le vostre impressioni su questi aggiornamenti in arrivo da qui alla primavera.