In una recente intervista rilasciata a GamesIndustry, il creatore di PlayerUnknown’s Battlegrounds, Brendan Greene, ha spiegato quali saranno i benefici che il gioco riceverà dalla collaborazione con Microsoft.

Alla Gamescom di agosto, infatti, Bluehole ha annunciato che il survival verrà prodotto dalla società di Redmond e potrà contare su una squadra di sviluppatori messi a disposizione da Microsoft per velocizzare e migliorare la sia la versione PC che quella console.

Ora che il titolo è prodotto da Microsoft, l’azienda sta inviando del personale presso i nostri studi di Corea e Spagna per aiutarci a lanciare il gioco. Così, mentre la squadra principale continua a lavorare sulla versione PC, la competenza di Microsoft ci permetterà di lanciare la versione Xbox One nel migliore dei modi. Inoltre, su PC la collaborazione consentirà a Bluehole di affrontare problemi di cheating in modo più diretto“.

“Questa partnership mette in rete anche altri vantaggi, come la possibilità di condividere le stesse tecniche di Rare utilizzate in Sea of Thieves, visto che entrambi i giochi sono costruiti su Unreal Engine 4. Microsoft inoltre sta aiutando la squadra in modo che il gioco fornisca un ottimo feeling con utilizzando controller, anche per quanto riguarda il mapping dei comandi.”

Ricordiamo che al momento PlayerUnknown’s Battlegrounds è disponibile in versione Early Access solo su PC, mentre, entro la fine dell’anno, il titolo verrà rilasciato anche su Xbox One con pieno supporto alla nuova console Xbox One X.