In una recente intervista concessa ai colleghi di Game Informer, Eric Hirshberg di Activision ha dichiarato che quest’ultima potrebbe riprendere in futuro il contesto storico per altri capitoli della serie Call of Duty, andando così ad aggiungersi a quello della Seconda Guerra Mondiale che troveremo nel prossimo Call of Duty: WWII.

Nel dettaglio, il presidente di Activision ha affermato che non può ovviamente rivelare con così largo anticipo il futuro del brand, ma non è da escludere che la serie continui a utilizzare periodi storici che tanto l’hanno resa famosa nei suoi primi anni di vita.

Hirshberg ha confermato che la scelta di sfruttare un contesto futuristico nei capitoli Advanced Warfare, Black Ops 3 e Infinite Warfare era rivolta principalmente ai giocatori stanchi delle ambientazioni a sfondo storiche, che preferivano qualcosa di più moderno e frenetico. Ora la tendenza pare essersi capovolta, con la community che apprezza più un ritorno a basi storiche concrete rispetto all’ipotetico futuro già visto e rivisto in molte produzioni del genere.

Call of Duty: WWII sarà disponibile dal prossimo 3 novembre per PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Quale contesto preferireste per un eventuale nuovo capitolo della serie Call of Duty? Fatecelo sapere nei commenti!