Nel corso dell’episodio speciale dello show di Wired Tech Support dedicato a Destiny 2, il director di Bungie Luke Smith ha commentato le possibilità che la software house possa inserire un server pubblico di prova per il sequel dello sparatutto, un po’ come successo di recente in titoli come The DivisionOverwatch.

Secondo Smith, Bungie ha discusso a lungo della possibile introduzione di quello che viene spesso etichettato come PTS (Public Test Server) o PTR (Public Test Realm/Region) per permettere agli utenti PC di testare tutte le novità degli aggiornamenti in anteprima prima della pubblicazione su tutte le piattaforme. Gli sviluppatori hanno successivamente abbandonato l’idea, preferendo testare all’interno dell’aziendale novità che saranno aggiunte di volta in volta nel ciclo vitale di Destiny 2, anche per sorprendere i giocatori con nuove feature inaspettate.

Destiny 2 sarà disponibile dal 6 settembre su PS4 e Xbox One, mentre la versione PC uscirà il 24 ottobre. La beta è già disponibile per gli utenti computer tramite Battle.net. Prenotando una copia del gioco su PC e console riceverete in anteprima l’arma esotica Cuore Gelido, un fucile laser dal potere congelante, e lo Spettro Traccia-uccisioni.

Siete alla ricerca di compagni di squadra con cui provare ad affrontare le sfide di Destiny? Allora non perdete tempo e unitevi alla community di Destiny Italia su Facebook!