Nell’ultimo aggiornamento settimanale pubblicato qualche ora fa, Bungie ha annunciato le modifiche principali che saranno disponibili nella beta di Destiny 2 su PC, che sarà disponibile a fine mese.

La software house ha parlato di tutti i cambiamenti derivati dal feedback ricevuto dai partecipanti alla beta su console, partendo da ciò che cambierà nel Crogiolo, il comparto PvP di Destiny 2. Il responsabile Lars Bakken ha parlato della volontà di diversificare l’esperienza di gioco in base alla playlist, ed è per questo motivo che tutti i cambiamenti saranno applicati diversamente in caso di Partita veloce o sfida Competitiva.

Partita veloce

Nella Partita veloce, la durata del matchmaking sarà inferiore. L’algoritmo punterà alla velocità di avvio della partita senza tenere in considerazione le abilità degli avversari. Per questo motivo, vista la minore enfasi nell’associare giocatori con lo stesso livello di bravura, potreste incappare in giocatori più o meno abili di voi. Il punteggio complessivo passerà da 75 a 100 punti. Questo garantirà ai Guardiani maggiori possibilità di usare le proprie abilità, tra cui le Super.

Uno dei grandi difetti della beta su console era infatti l’eccessiva lentezza nella ricarica delle abilità, che associata all’esigua durata delle partite spesso e volentieri non dava l’occasione di attivare la super abilità nell’intero arco del match. Per questo motivo, Bungie ha ritoccato l’algoritmo che gestisce la Regola della Clemenza, che ora si attiverà molto più raramente in questa playlist. Avrete modo di testare la veridicità di queste informazioni nella nuova mappa che sarà disponibile durante la beta PC su Controllo, chiamata Javelin-4.

Competitiva

La sfida più impegnativa richiederà un matchmaking più elevato per garantire non solo Guardiani dotate delle stesse abilità, ma anche di una connessione ottimale. Al momento di avviare una partita nella playlist competitiva potreste infatti dover attendere più del previsto per trovare giocatori, ma il responsabile del Crogiolo sostiene che l’attesa sarà giustificata dalla qualità dell’esperienza di gioco che ne conseguirà. Bungie ha inoltre apportato tutta una serie di modifiche all’algoritmo che determina le proprie skill nella modalità Detonazione, che ora rifletterà in modo più accurato le proprie performance.

In generale, Bungie ha confidato che ogni matchmaking prenderà in considerazione un particolare elemento delle proprie skill per metterci contro un avversario o una squadra di Guardiani, sia nel caso in cui decidiate di entrare in matchmaking con un team di amici che in solitaria. Nel nuovo algoritmo, Bungie prenderà in considerazione una media di questi valori per ciascuna squadra, così da offrire un maggior bilanciamento.

Sandbox

Il Sandbox Designer Josh Hamrick ha poi confidato quali saranno le modifiche principali apportate alla beta PC dopo gli exploit e glitch scovati dalla community nel sandbox su console.

In primis, saranno rimossi i glitch che consentivano di utilizzare la super senza limiti (Infinite Super) o di trasformare gli Stregoni Lama dell’Alba in provetti Superman con balzi prodigiosi (Infinite Glide), o ancora della possibilità di utilizzare le granate continuamente (Infinite Grenades). Inoltre, è stata rivista la portata del corpo a corpo per gli Stregoni, che ora sarà uguale a quella del Titano e del Cacciatore per bilanciare le tre classi. L’unica differenza nella portata del corpo a corpo consiste nei vari perk che consentiranno di aumentarne l’estensione.

Come avevamo già confidato qualche settimana fa, la durata per caricare la super abilità è stata ridotta in tutte le modalità (PvP e PvE) e permetterà di utilizzarla dunque più spesso nel Crogiolo, nella campagna e negli Assalti. È stato anche incrementato il danno inflitto dalle granate, rendendole dunque abilità più rare da utilizzare che nel capitolo precedente, ma decisamente affidabili e potenti, così da rendere l’attesa più appetibile. Infine, è stata rivista l’economia delle munizioni distruttive, offrendo un quantitativo maggiore di pacchetti viola nel PvE e permettendo dunque di utilizzare più spesse le armi distruttive, che non solo ora annoverano nuove tipologie di armi come i lanciagranate, ma anche le vecchie armi speciali come fucili a fusione, fucili di precisione e fucili a pompa. Le munizioni distruttive saranno ottenibili ogni qualvolta ucciderete un nemico Maggiore (quelli con la barra d’energia gialla).

Destiny 2 uscirà il 6 settembre su Xbox One e PlayStation 4, mentre la versione PC arriverà solo il 24 ottobre. La beta PC avrà inizio a fine agosto, con un giorno d’anticipo per chi avesse prenotato il gioco in formato retail o digitale.

Siete alla ricerca di compagni di squadra con cui provare ad affrontare le sfide di Destiny? Allora non perdete tempo e unitevi alla community di Destiny Italia su Facebook!