In una recente intervista concessa ai colleghi di GamesRadar, Ashraf Ismail di Ubisoft ha spiegato che i combattimenti tra i personaggi non giocabili in Assassin’s Creed Origins non saranno pre-calcolati, ma varieranno in base al tipo di situazione.

Nel gioco infatti, troveremo delle vere e proprie fazioni che si comporteranno in base al proprio stile di vita.

“Gli NPC avranno la loro attività quotidiana e per tanto potranno incontrarsi tra di loro. Se sono nemici potreste vederli combattere tra di loro, mentre se sono alleati potrebbero abbracciarsi. Questo è davvero un mondo vivo.”

Per quanto riguarda la storia, sappiamo che Bayek proviene da Siwa, città dove era considerato un eroe locale, ed è l’ultimo esponente dei Medjay, un vecchio ordine egiziano nubiano ritenuto ormai obsoleto sotto il dominio dei Tolomei greci.

Assassin’s Creed Origins sarà disponibile dal prossimo 27 ottobre per PC, PS4 e Xbox One.