ZeniMax, la società madre di Bethesda, è stata chiamata in giudizio dal cantante Dion DiMucci per un uso improprio di una sua canzone in uno spot di Fallout 4.

Secondo Dion, il suo brano The Wanderer, è stato usato per promuovere immagini ripugnanti e moralmente non adatte ai giovani. Di seguito vi riportiamo le parole del cantautore:

“Le pubblicità avevano un contenuto offensivo perché presentavano molti omicidi in un paesaggio cupo e distopico in cui la violenza viene glorificata come sport. Le uccisioni e le violenze fisiche non servivano a proteggere la vita degli innocenti ma erano invece immagini ripugnanti e moralmente indifendibili realizzate per attirare i consumatori più giovani.”

Secondo quanto riportato dai colleghi di Gamespot, DiMucci avrebbe preso accordo con la sua casa discografica per concedere l’utilizzo della sua canzone in Fallout 4, a patto che ZeniMax rispettasse i termini imposti dal cantautore. L’azienda, tuttavia, non avrebbe comunicato direttamente con Dion che, in caso contrario, avrebbe potuto chiedere un compenso maggiore per l’accostamento del suo nome a contenuti immorali o vietare direttamente l’utilizzo della traccia musicale.

Naturalmente vi terremo aggiornati in merito con tutti i dettagli delle prossime settimane, pertanto vi invitiamo a rimanere sintonizzati sulle nostre pagine.