Nella giornata di ieri, Bungie ci ha introdotto a un nuovo appuntamento, Il settimanale di casa Bungie, che prenderà il posto del tradizionale aggiornamento settimanale del giovedì. Questo cambio di nome sarà utile alla software house per comunicare le novità di Destiny senza che gli utenti si aspettino necessariamente delle note sulle prossime patch in arrivo. Il team di sviluppo ha confermato l’inizio del prossimo evento Giorni Scarlatti per il 9 febbraio, in concomitanza con il lancio della patch 2.1.1 che apporterà sostanziali modifiche in ambito PvP. Scopriamo tutte le novità in arrivo la prossima settimana.

In primis, tutte le modalità 3 contro 3 vedranno un sostanziale cambiamento nell’economia delle munizioni speciali: per evitare che ogni partita sia caratterizzata sin dall’inizio da continue morti causate dal solito cecchino di turno, appostato per far saltare la testa avversaria al minimo accenno di disattenzione, nelle playlist di SchermagliaRecuperoEliminazione e persino nelle Prove di Osiride tutti i giocatori partiranno senza munizioni speciali. La software house vuole spingere all’utilizzo delle armi primarie, sopratutto a inizio partita, obbligando i membri del team a essere meno statici e più mobili per assicurarsi quelle munizioni di cui avranno – ora più che mai – un disperato bisogno. Questo cambiamento non sarà applicato alla playlist Rissa né ad alcuna modalità 6 contro 6, in quanto i dati raccolti da Bungie testimoniano una minor sensibilità alle condizioni iniziali di ogni match.

La recente edizione dello Stendardo di Ferro, la prima basata sulla playlist Frattura, ha evidenziato ancora di più la difficoltà da parte di giocatori in solitaria di integrarsi in una squadra già formata e ottenere la vittoria in una sfida del Crogiolo. Per favorire questo tipo di giocatori, Bungie pubblicherà nuove playlist chiamate Lupi Solitari, disponibili sia in 6 contro 6 che in 3 contro 3: queste playlist saranno accessibili solo da giocatori in solitaria, così da azzerare gli svantaggi di una particolare squadra permettendo, comunque, di comunicare tramite il canale vocale della squadra partita. Nelle playlist 6 contro 6 ci saranno in rotazione Scontro, Controllo e Frattura, mentre in 3 contro 3 Eliminazione, Recupero e Schermaglia.

Un’altra novità in ambito PvP e l’introduzione dei nuovi algoritmi di matchmaking in playlist aggiuntive, come Schermaglia (avvenuta nei giorni scorsi), RissaControllo (aggiunte ieri). A partire dalle ore 19.00, anche le Prove di Osiride accoglieranno il nuovo sistema di matchmaking, con Doppietta ScarlattaScontro che si adegueranno non appena sarà disponibile la patch 2.1.1. L’update porterà anche il controllore dei danni, ovvero un sistema che gestirà l’esperienza di gioco nelle sessioni PvP per bilanciare problemi di connessione che non dipendono dalla propria volontà. Se la propria connessione sarà di buona qualità, le partite PvP non risentiranno più di fenomeni come lag-switch e ritardi eccessivi. Il feeling delle armi sarà più affidabile, le uccisioni più veloci e mandare al tappeto giocatori con connessioni scadenti non sarà più una epopea senza fine. Nel caso in cui la connessione non sia ottimale, i giocatori incriminati vedranno immediatamente la differenza: morti più frequenti e sconfitte causate dal lag saranno all’ordine del giorno perché il controllore dei danni andrà a privilegiare la bontà della connessione generale.

L’ultima novità degna di nota è la risoluzione di un paio di problemi legati all’incursione La Caduta di un Re: la prima è legata alla gestione della visuale durante lo scontro con le Figlie di Oryx, dove, una volta prelevata l’aura da una delle sorelle, la telecamera ritornava inspiegabilmente nella posizione predefinita rendendo difficoltoso l’orientamento da parte del giocatore. Infine, nello scontro finale con Oryx, sarà risolto il bug che permetteva agli Orchi Mangialuce di teletrasportarsi da un punto all’altro della mappa, rendendo vano ogni tentativo di completare la sfida di Oryx. Questo bug era causato dalla presenza delle Luci Impure, che apparivano come un ostacolo al sistema di pathfinding dell’intelligenza artificiale.

L’aggiornamento 2.1.1 di Destiny sarà disponibile da martedì 9 febbraio su PlayStation 3, PS4, Xbox 360 e Xbox One. Non è ancora chiaro se l’evento sarà disponibile in concomitanza con il reset (alle ore 10.00) o se sarà necessario attendere le ore 19.00 per poter provare la nuova modalità Doppietta Scarlatta.