Resident Evil 7 Teaser: Beginning Hour – Provata la demo su PlayStation 4

Resident Evil è una di quelle saghe che chiunque appassionato di videogiochi ha visto, provato o sentito nominare almeno una volta nella propria vita. Dal primo e acclamato capitolo, ambientato in una villa vicina alla famigerata Raccoon City, fino agli ultimi (discutibili) episodi, maggiormente votati all’azione e per questo denigrati dalla critica, a ogni episodio il franchise creato da Capcom è riuscito a distinguersi, bene o male che sia.

Il trend degli ultimi capitoli ha portato a una graduale perdita di interesse da parte dei fan, che accusano gli sviluppatori di aver perso quello smalto che aveva fatto innamorare gli amanti del genere horror. Lo stesso smalto che è sparito improvvisamente dopo il quarto capitolo (universalmente amato dai fan) potrebbe finalmente tornare con il nuovo episodio: svelato nel corso della conferenza di Sony all’E3 2016, Resident Evil 7 biohazard rappresenta il capitolo della svolta per Capcom, che ha voluto rinnovarsi portando alla luce un nuovo gameplay completamente diverso dai capitoli precedenti, con cui spera di conquistare nuovamente i fan di Resident Evil.

Resident Evil 7 Teaser: Beginning Hour

LA FATTORIA DELLO ZIO TOM

Il breve, seppur intenso, teaser da 2.7 GB apparso su PlayStation Store è totalmente ambientato in una casa sperduta nella campagna. Non ci è dato sapere come il protagonista sia finito in quel luogo. L’unica cosa di cui siamo a conoscenza è che dobbiamo uscirne, a tutti i costi. La casa pare essere disabitata da un po’ di anni, con muri cadenti o scrostati; al suo interno, cadaveri e materiale organico sono in decomposizione. L’aria sembra irrespirabile, e non c’è nessuna via di fuga.

Dopo una breve esplorazione, ci troveremo di fronte a una videocassetta che ci farà scoprire come il nostro protagonista non sia il primo uomo a esplorare la casa sperduta. Mille rumori di sottofondo ci fanno drizzare le orecchie anche per il minimo scricchiolio del pavimento. Saranno 20-30 minuti di straziante agonia e terrore, il tutto accompagnato da un gameplay lento e silenzioso. Ogni mossa sembra possa essere l’ultima, ma è proprio questo quello che ci aspettiamo da un horror degno di questo nome.

Resident Evil 7 Teaser: Beginning Hour

RITORNO IN GRANDE STILE

Da come si presenta questa breve ma interessante demo, Resident Evil 7 potrebbe rappresentare il riscatto per la saga dopo tanti, troppi fallimenti. Per rilanciare il suo brand, Capcom ha provato a seguire la scia del terrificante P.T. (teaser giocabile del poi cancellato Silent Hills di Hideo Kojima e Guillermo del Toro) e dell’agghiacciante Outlast. Grazie a una visuale in prima persona e la presenza di pochi oggetti interattivi, che riescono a immergere il giocatore in un vero clima di terrore, la demo di Resident Evil 7 intitolata Beginning Hour fa accapponare subito, grazie alla presenza di un televisore, acceso ma privo di segnale.

I dettagli sono incredibili. La putrefazione del cibo è perfetta, la muffa presente nella casa sembra vera, e se ci si avvicina ai piatti vicino al lavandino, si possono notare persino delle larve che stanno banchettando coi resti di qualche pietanza. Vedremo anche una stanza pieni di manzi tranciati, lasciati a decomporre per qualche sconosciuto motivo. Non mancheranno i buon vecchi manichini, ormai entrati con una certa prepotenza nell’immaginario collettivo horror, che si gireranno verso di noi appena gli avremo dato le spalle. Nel corso della demo, faremo anche la conoscenza di due ospiti di casa, due membri della famiglia a dir poco simpatici che ci faranno venire la pelle d’oca al solo passaggio.

Resident Evil 7 Teaser: Beginning Hour

Ma che ruolo svolge la solita Umbrella Corporation in tutto ciò? Per il momento, l’unico riferimento alla compagnia creatrice del Virus T è una foto che ritrae un elicottero della compagnia, ma non è chiaro se questa rappresenterà esclusivamente un Easter Egg per omaggiare il passato, con il nuovo Resident Evil 7 che si distaccherà totalmente dai tratti caratteristici dei precedenti episodi, o se la Umbrella si rivelerà nuovamente la principale responsabile dietro al nuovo mistero che ci attende il prossimo anno. Nel frattempo, Capcom ha ben pensato di inserire tanti rimandi ai film horror che hanno fatto storia del genere, come SAW o Rec, un aspetto che contribuisce a creare un’atmosfera decisamente d’impatto, che speriamo possa continuare sullo stesso mood nelle altre sezioni del gioco.

La demo di Resident Evil 7 ci è piaciuta molto e non possiamo che consigliarla a tutti gli amanti degli horror in soggettiva. Se vi siete innamorati di P.T. o state continuando a giocare ad Amnesia, questa piccola perla fa decisamente al caso vostro.